Tale iniziativa riguarda la promozione e gestione della rete pubblica degli assistenti familiari è previsto all’interno del Plus per la necessità di potenziare e migliorare la quantità e la qualità dei servizi a favore dei non autosufficienti e supportare le famiglie gravate nei compiti di cura.

Tale programma operativo intende supportare coloro che si affidano ad un’assistente familiare per la gestione delle responsabilità di cura rivolte a persone non autosufficienti.

Il progetto è finanziato dalla Regione Autonoma della Sardegna nell’ambito delle azioni di informazione, promozione e qualificazione degli assistenti familiari di cui alle delibere 45/24 del 07.11.2006; 44/13 del 31.10.2007 e 48/6 del 09.09.2008.

Gli obiettivi del presente programma possono essere descritti compiendo una distinzione dei destinatari finali degli interventi:

  1. Rispetto alle persone bisognose di cura e alle loro famiglio le priorità sono:

  • informare tutti gli strati della popolazione sulle possibilità di sostegno alla non autosufficienza esistenti nel territorio regionale;

  • offrire uno strumento per favorire l’incontro tra domanda e offerta in ambito assistenziale facilitando l’individuazione, in maniera autonoma, dell’assistente familiare;

  • assicurare un accompagnamento e una consulenza in favore di quelle porzioni di utenza maggiormente bisognose di sostegno;

  • offrire assistenza alla famiglia e all’assistente familiare, nella delicata fase dell’assunzione fornendo una consulenza per la stipula dei contratti di lavoro e la gestione degli aspetti previdenziali e assicurativi



  1. Rispetto all’assistente familiare si intende:

  • sostenere la crescita professionale;

  • promuovere una maggiore consapevolezza rispetto ai propri diritti e ai propri doveri; favorire la regolarizzazione dei rapporti di lavoro promuovendo l’emersione dal lavoro nero;

  • favorire il collegamento dell’assistente familiare con la rete dei servizi sociosanitari

BETA Technologies