Le Aziende Sanitarie Locali e i Comuni associati garantiscono l’integrazione socio-sanitaria attraverso la programmazione integrata degli interventi e dei servizi socio-sanitari di rispettiva competenza all’interno del Piano Locale Unitario dei Servizi di cui all’art. 20 della L.R. n.23/2005.

 

Le Aziende Sanitarie Locali partecipano alla definizione dei PLUS individuando, in quanto soggetti gestori di servizi sanitari territoriali, gli interventi fortemente interdipendenti con le politiche sociali e assistenziali sul territorio.

All’interno di ogni Ufficio di Piano viene individuato e proposto dall’Azienda Sanitaria Locale e nominato dalla Conferenza dei Servizi, un operatore sanitario che deve assicurare la sua presenza almeno un giorno alla settimana.

I comuni dell’Ambito, la Provincia e l’Azienda Sanitaria Locale, in sede di conferenza dei servizi, esercitano funzioni di indirizzo politico-amministrativo, definendo gli obiettivi da perseguire e i programmi da attuare da parte dell’Ufficio per la programmazione e la gestione associata e verificando la rispondenza dei risultati dell’attività amministrativa e di gestione dell’Ufficio di Piano agli indirizzi impartiti.

 

Link: Servizio delle Attività PsicoSociali e SocioAssistenziali

BETA Technologies